Fare Luce

FARE LUCE
la mostra nell’area industriale

‘Fare Luce’ è il progetto ideato da Maria D’Ambrosio con cui si è attivato l’accordo siglato a luglio 2018 tra il Comune di Marcianise e l’Associazione f2Lab per la rigenerazione dell’area industriale di Marcianise. 

Con ‘Fare Luce’ si sono progettati e realizzati prototipi di prodotti luminosi pensati per ‘illuminare’ e rendere visibili gli spazi di un’area produttiva ricca di storia, che unisce l’archeologia classica all’archeologia industriale e l’agricoltura alla manifattura, al fine di ridisegnare il paesaggio individuandone i ‘segni’ da far riemergere per riconfigurare una nuova mappa del territorio. In aula e negli spazi di ExNOVO-Marcianise city Lab – lo spazio-laboratorio ospitato dall’azienda Airpol Italia situata nell’area industriale di Marcianise – gli studenti hanno lavorato sperimentando anche un brevetto per la produzione di nuovi materiali da riuso di polistirene e altre plastiche.

 

I prototipi sono stati realizzati in differenti materiali utilizzando anche quello derivante dal processo ETE. Il processo ETE, Emulsified Thermoplastics Engineering messo a punto al CNR di Pozzuoli e sviluppato in collaborazione con la società Res Nova Die,  consente di recuperare il polistirene espanso post-consumo anche da imballaggi alimentari e agricoli. ETE realizza a freddo un gel di Eps decontaminato dagli inquinanti organici, mentre i minerali eventualmente presenti vengono incorporati come cariche. Le lastre ottenute vengono stampate  per assumere infinite forme caratterizzate da una luminosità diffusa in funzione della composizione e dello spessore. È al momento in corso una collaborazione con l’azienda Airpol di Marcianise x la realizzazione dell’impianto di produzione.

Condividi su:
Facebook
Twitter
LinkedIn