Manifesto

Materia Viva promuove le aree e le attività produttive attraverso l’arte e il design per ‘fare luce’ sul patrimonio materiale dei territori e valorizzare la cultura manifatturiera e imprenditoriale in chiave contemporanea, attenta anche alla ricerca e all’innovazione. Materia Viva attiva processi di rigenerazione territoriale per restituire qualità al paesaggio urbano ed extraurbano attraverso opere realizzate per far conoscere la storia e le attività che fanno ricche quelle geografie.

Le aree in cui interviene Materia Viva sono individuate per ricostruire una mappa che dia valore alla cultura materiale, produttiva e creativa di cui ciascuna area è espressione.
Si tratta di luoghi e di attività che uniscono industria, artigianato e manifattura, produzione di beni materiali e immateriali, le cui architetture, i saperi, la storia e lo spirito innovativo sono da riconnettere al tessuto sociale e all’attenzione istituzionale.

Materia Viva lavora per far emergere il valore del produrre, del fare ricerca, del fare impresa, secondo la cifra artigiana dell’Italian Style e la filosofia del ‘made in Italy’ che hanno come struttura di riferimento la matrice greca, fino a quella borbonica e poi olivettiana.

‘Materia Viva: il bello del mettersi all’opera al tempo dei Greci, i Borbone e Adriano Olivetti’ è il progetto ideato e curato da Maria D’Ambrosio e Giovanni Petrone.